Tu sei qui

Urushi, la lacca giapponese

14 Maggio 2018

La lavorazione della lacca giapponese urushi ha da sempre accompagnato ogni aspetto dell’artigianato artistico giapponese. Resistente all’acqua e al calore è stata difatti utilizzata come rivestimento per ogni tipo di utensile domestico, ma anche per le armature (yoroi), per i foderi delle spade (katana), eccetera. 

Poiché il processo di indurimento è molto lento ma perfettamente stabile, la lacca originale giapponese si è poi dimostrata un eccezionale supporto per ogni tipo di decorazione, dagli inserti di altri materiali ai disegni dettagliatissimi realizzati in polvere d’oro con una tecnica denominata maki-e. I linguaggi artistici che si sono sviluppati nel corso dei secoli nella produzione delle lacche sono espressione della vita sociale e politica del Giappone: si passa dalla sobrietà delle opere buddiste, all’asimmetria vigorosa del periodo delle battaglie, al lusso ostentato dei secoli di pace.

 

Le lacche originali antiche giapponesi comprendono quindi una grandissima varietà di tipologie di opere, variabile anche a seconda delle epoche: 

 

- Nel periodo Muromachi (1336-1573) la produzione di oggetti in lacca è legata alla vita dei templi buddisti e si svilupparono soprattutto le lacche rosse e nere di tipo Negoro.

- A partire dal periodo Momoyama (1573-1615) il gusto per le decorazioni in oro maki-e prese il sopravvento e si iniziarono a costruire moltissimi tipi di oggetti in lacca (tipicamente scatole in lacca di ogni dimensione).

- Il periodo Edo (1615-1867) è quello che comunque vede esplodere la moda per le lacche giapponesi e la maggior parte delle collezioni di lacche antiche giapponesi originali oggi è formata da opere di questo periodo. Corredi da sposa, scatole da calligrafia (suzuribako) e soprattutto gli inro (piccole scatole a scompartimenti) sono tra le tipologie più in voga in questo periodo.

Nel periodo Meiji (1868-1912) la produzione di lacche giapponesi si orienta anche verso il mercato europeo e si abbandona l’opulenza tipica delle lacche più antiche. Il maggiore esponente di questo periodo fu Shibata Zeshin (1807-1891).

indietro

Copyright © 2016 - giuseppe piva - Partita IVA:  05104180962