Tu sei qui

Monju Bosatsu

Monju Bosatsu

Inizio de periodo Edo (1600 - 1687) XVII secolo

Legno dorato e laccato; metallo; altezza: 53 cm

Rappresentato seduto, Monju indossa qui una lunga tunica drappeggiata ed è adornato da una collana e un elaborato ornamento sul capo in metallo traforato; la scultura è situata su una base a forma di fiore di loto che si trova sul dorso di un karashishi ruggente. La mandola traforata e rifinita in lacca rossa, presenta un kagami (specchio) inserito dietro la figura.

Monju (Shariputra), discepolo del Buddha Storico, rappresenta saggezza, intelligenza e forza di volontà. Nella tradizione Mahayana in Asia, Monju è la personificazione degli insegnamenti di buddha, simboleggiando saggezza e mente illuminata. Monju è considerato il più saggio tra i Bodhisattva ricoprendo quindi il ruolo di Voce (esegeta), della legge buddista.

Monju in Giappone viene spesso rappresentato seduto su uno shishi ruggente che simboleggia la Voce della Legge buddista e il potere del buddismo di superare gli ostacoli. Nell’iconografica classica Monju ha nella mano sinistra il Sutra della Saggezza mentre nella destra una spada affilata che usa per tagliare attraverso l'illusione e far luce sulla mente non illuminata, ma spesso stringe tra le mani un semplice fiore di loto, come in questo caso.

La potenza dello shishi e delle decorazioni suggerisce una  datazione risalente all'inizio del periodo Edo. Un grande Monju della fine del periodo Muromachi con un simile kohai (mandorla) è conservato al tempio Kokyoin a Shizuoka.

Opera in vendita. Prezzo su richiesta. Numero di inventario: alt-138

 

Richiedi informazioni su questo prodotto

Compila il form sottostante ed invia la tua richiesta.
Sarai ricontattato al più presto.

 

Informativa sulla privacy

Copyright © 2016 - giuseppe piva - Partita IVA:  05104180962