what does kabuto mean in japanese

Saiga-kabuto in lacca rossa Scuola Haruta, periodo Momoyama (1573-1615) I fabbri Haruta che si spostarono nella provincia di Kii nei primi anni del XVII secolo presero il nome del villaggio in cui si insediarono, Saika, nei pressi di Wakayama, forse convocati dal daimyo locale, Asano Yukinaga, grande appassionato di armature.Specializzati nella realizzazione di elmi a piastre, produssero poche tipologie di kabuto. Tra queste, quella considerata più “classica” consiste in sei larghe piastre sormontate da una più grande a forma di crisantemo; il tutto unito con...

Kakuzukin-nari kabutoElmo a forma di copricapoInizio del periodo Edo (1615-1867), XVII secolo Il kakuzukin, letteralmente copricapo rettangolare, era costruito con un tessuto di forma squadrata cucito lungo i bordi. Questo elmo simula la forma di tale berretto con una sovrastruttura in harikake - cartapesta mista a lacca - sopra ad un coppo in ferro. Questo tipo di elmi "straordinari" (kawari kabuto) iniziarono ad essere prodotti durante il periodo Momoyama (1573-1615) nella zona attorno a Nara, quando l'imporsi di kabuto dalle forme spettacolari dovette...

Hotoke-do tosei gusoku
Armatura da samurai con lo stemma della famiglia InabaSeconda metà del Periodo Edo (1615 -1867) Kabuto firmato “Masuda Myochin Minbu Ki no Munesada Saku”e datato "Un giorno fortunato del febbraio del settimo anno dell'era Horyaku" (1757) Provenienza:Clan Inaba Iyo no kami  Importante armatura da samurai realizzata interamente in hon-kozane (piastre individuali) e decorata in tutte le sue parti con kanamono incisi in metallo dorato. Gli interni sono laccati in oro, caratteristica che denota una prestigiosa provenienza.L’armatura...

Copyright © 2016 - giuseppe piva - Partita IVA:  05104180962