31 Ottobre 2018

 

Per esperienza posso dire che la maggior parte dei collezionisti acquistano le loro prime armature da samurai senza avere la più pallida idea di quello che stanno comprando. I più fortunati potranno anche acquistare un oggetto bello e originale ma molti altri scopriranno in futuro di non aver comprato ciò che pensavano. Quindi cosa deve prendere in considerazione un collezionista  alle prim armi per acquistare un’armatura da samurai?44

Ecco i miei consigli:

 

1 Budget:

 

È importante decidere quanto si vuole investire. Possono essere qualche centinaia di euro fino a centinaia di migliaia di euro, con la consapevolezza che ovviamente a seconda del prezzo varierà il livello degli oggetti acquistati.

Nessuno svende le opere d’arte, quindi state alla larga dagli oggetti con prezzi sospettosamente bassi! Un prezzo alto è quasi sempre indice dell’alta qualità di qualche pezzo dell’armatura, ad esempio l’elmo (kabuto) o la maschera (menpo).    

 

2 Venditore

 

Mentre esistono alcuni venditori preparati, specializzati in armature da samurai, quelli che le vendono come oggetti decorativi non sanno molto spesso neanche loro cosa hanno per  le mani: può essere  molto rischioso affidarsi a questi ultimi. Se non siete esperti inoltre vi consiglio di evitare le aste in quanto le case d’asta non sono responsabili dei lotti in vendita.

 

3 Stile

 

Esistono molti stili tra le armature da samurai, fondamentalmente bisogna scegliere tra uno stile semplice o appariscente. Questo chiaramente influirà sul prezzo.

 

4 Conservazione

 

Le armature da samurai sono oggetti antichi e il loro stato di invecchiamento può essere più o meno visibile. È importante domandare sempre circa eventuali restauri e stato di conservazione. Mentre ad esempio la sostituzione della legatura non è molto importante, la rilaccatura o la sostituzione di alcune parti può avere un notevole impatto sul valore dell’armatura.

 

 

indietro

Copyright © 2016 - giuseppe piva - Partita IVA:  05104180962