Katana Rai Kuninaga

Non firmata, den Rai Kuninaga

Fine del periodo Kamakura, inizio del periodo Nanbokucho, Circa 1332

NBTHK Juyō Tōken

Nagasa [lunghezza]: 71,5 cm
Motohaba: 2,7 cm, sakihaba: 1,9 cm
Sori: 2,3 cm
Sugata [configurazione]: shinogi-zukuri, koshi-zori, iori-mune, chu-kissaki (3,2 cm)
Kitae [motivo della forgiatura]: evidente itame misto a mokume e nagare, numerosi jinie e chikei
Hamon [linea di tempra]: suguha misto a ko-choji e ko-gunome; ashi, , hotsure, yubashiri, kinsuji e sunagashi

Bōshi [punta]: numerosi hakikake che rendono la punta kaen
Nakago [codolo]: o-suriage, kirijiri yasurime; tre mekugi-ana

Origami: la spada ha un certificato Juyō tōken (spada importante) rilasciato dalla Nihon Bijutsu Token Hozon Kyokai  (Sessione nr. 43). 

Sayagaki: la shirasaya è stata iscritta da Tanobe Michiro sensei nel 2013, il quale definisce la lama un capolavoro di Rai Kuninaga con caratteristiche assolutamente tipiche, nonché “chinchin-chocho”, ovvero “estremamente preziosa”.

Koshirae: La lama è dotata di un bel koshirae antico con fornimenti di alto livello. L’ habaki è in due parti, una delle quali in oro massiccio, e porta il mon di tipo aoi della famiglia Matsudaira (che diventerà poi Tokugawa), nella variante utilizzata dalla branca di Moriyama.

Rai Kunitoshi, importantissimo e famoso spadaio giapponese, ebbe numerosi allievi, ma solamente tre di loro produssero spade successivamente firmate dal maestro (daimei): Kuninaga, Kunimitsu e Kunitsugu. Kuninaga fu quindi uno dei migliori esponenti della scuola Rai e lavorò tra il periodo Kamakura e il Nanbokuchō. Verso il 1329 Kuninaga si spostò a Nakajima e fondò una sua scuola chiamata Nakajima-Rai; egli stesso è spesso soprannominato con lo stesso nome. Le lame firmate sono pochissime e probabilmente sono più numerose le sue opere poi firmate con il nome di Kunitoshi, piuttosto che quelle col suo vero nome. 

Questa lama è di qualità eccezionale, con forti attività sia nello hamon che nella jihada. La forma è quella tipica della fine del periodo Kamakura,  quindi risale probabilmente al periodo del suo trasferimento.

La spada è stata usata in battaglia e mostra un bel kirikomi sul mune.

La shirasaya porta un sayagaki di Tanobe Michihiro sensei che recita:

Dichiarata Juyō Tōken nella sessione nr.34

Jōshū Rai Kuninaga

Ō-suriage mumei. Lo spadaio fu allievo di Rai Kunitoshi, ma si spostò poi a Nakajima nella provincia di Settsu dove produsse spade conosciute generalmente come Nakajima-Rai. Questa lama è un capolavoro, che mostra molto chiaramente le caratteristiche tipiche di questo spadaio nello jiba.

Molto raro e molto prezioso

Lunghezza della lama: 2 shaku, 3 sun e 6 bu

Scritto da Tanzan Hendō nell’ottobre 2013

Le fotografie sono cortesemente concesse in uso da Darcy Brockbank di Yuhindo.

 
Katana in vendita. Prezzo su richiesta. Numero di inventario: tok-1410

Richiedi informazioni su questo prodotto

Compila il form sottostante ed invia la tua richiesta.
Sarai ricontattato al più presto.

 

Copyright © 2016 - giuseppe piva - Partita IVA:  05104180962