Tu sei qui

Yukinoshita-do tosei gusoku

Armatura da samurai nello stile di Sendai

Kabuto firmato Myochin Ujiie saku e datato agosto 1527

Metà del periodo Edo (1615-1867), XVIII secolo

 

Esposizioni:
Samurai - Passato e presente, Novara 2012

Bibliografia:
G.Piva - S. Verrina, Samurai - Passato e presente, cat. A3, Novara 2012

 

Il kabuto incorpora un coppo (bachi) più antico. Si tratta infatti di un elmo firmato da Myochin Ujiie, indicato dalle genealogie ufficiali della famiglia Myochin come secondo figlio e allievo del celebre Nobuie. Tra le caratteristiche di questo fabbro si evidenziano una larga visiera (mabizashi) e una forma leggermente spiovente.

Il  è costruito secondo lo stile della provincia di Sendai, inventato durante il XVII secolo da un armaiolo di nome Yukinoshita: la corazza è realizzata in cinque parti incernierate e legate senza l'utilizzo dei tradizionali nastri di seta, per essere più resistente ai colpi degli archibugi. Questo esemplare, costruito in epoca più tarda e quindi con più attenzione verso i dettami estetici, presenta invece una piastra frontale con la parte superiore (munaita) staccata da quella centrale e legata in seta con legature kebiki odoshi. Il fronte è decorato in lacca con un drago arrotolato, mentre su tutta l'armatura sono presenti applicazioni metalliche (kanamono) di alto livello, realizzate in oro e shakudo. I baffi della maschera di tipo ressei sono dipinti anch'essi in lacca.

Altri elementi costruttivi degni di nota sono gli spallacci (sode) di grandi dimensioni e le protezioni per braccia a stinchi (kote e suneate) di tipo tsutsu, a larghe piastre avvolgenti.

 

Armatura giapponese in vendita. Prezzo su richiesta. Numero di inventario: gus-588

 
 

 

Richiedi informazioni su questo prodotto

Compila il form sottostante ed invia la tua richiesta.
Sarai ricontattato al più presto.

 

Informativa sulla privacy

Copyright © 2016 - giuseppe piva - Partita IVA:  05104180962